Politica di Sostenibilità

Data la natura e la mission di Alternative Capital Partners SGR, abbiamo deciso di adottare una Politica di sostenibilità responsabile, incorporando nella ideazione e gestione dei Fondi di investimento alternativi, considerazioni di carattere extra-finanziario al fine di generare un impatto significativo sull’ambiente e sull’economia reale.
A tal fine, nelle fasi di scounting, selezione e monitoraggio delle opportunità di investimento, valutiamo il contributo fornito dai nostri prodotti allo sviluppo sostenibile e analizziamo con attenzione l’impatto dei rischi di sostenibilità sulla nostra attività di investimento.

“Valutiamo il contributo fornito dai nostri prodotti allo sviluppo sostenibile e analizziamo con attenzione l’impatto dei rischi di sostenibilità sulla nostra attività di investimento”

Siamo consapevoli, infatti che attraverso l’adozione e l’implementazione di processi efficienti diretti alla prevenzione ed individuazione dei rischi di sostenibilità, è possibile promuovere l’innovazione e sostenere lo sviluppo economico, contribuendo in maniera rilevante allo sviluppo sostenibile del Paese e delle future generazioni.
A tal fine, abbiamo focalizzato il nostro business su investimenti sostenibili e responsabili, i quali oltre alla ricerca di una performance finanziaria, mirano a generare un valore aggiunto sociale e ambientale, attraverso l’integrazione di criteri di sostenibilità, responsabilità sociale e inclusività nella valutazione e selezione delle opportunità di investimento nelle asset class alternative illiquide, anche tramite strategie di Impact Investing.
Verifichiamo, infatti, sia in fase di due diligence che in fase di monitoraggio e reporting, la conformità dei nostri investimenti alla normativa nazionale, ai regolamenti della Tassonomia Europea, ai regolamenti dei Fondi gestiti da parte della Società e ad eventuali impegni stipulati con i nostri investitori istituzionali, in primis la Banca Europea degli Investimenti.

“Il nostro focus è su investimenti sostenibili e responsabili, ricercando le migliori performance finanziarie che tendono a generare un reale valore aggiunto sociale e ambientale”

In particolare, in ottemperanza all’art.3 del Regolamento UE 2088/2019 (SFDR), le caratteristiche di sostenibilità ambientale e sociale promosse dai nostri prodotti sono perseguite attraverso una particolare e continua attenzione ai rischi ESG nelle seguenti fasi del processo di investimento:

 

  • Scounting delle opportunità di investimento: per ogni opportunità di investimento viene effettuata una valutazione preliminare (no go issue/red flag) dell’esistenza o meno degli indicatori di rischio ESG, sulla base delle exclusion lists previste nei Regolamenti dei Fondi o sulla base di dati processati internamente dalla nostra società di gestione e/o dai nostri service providers secondo gli standard riconosciuti a livello nazionale ed internazionale;
  • Due diligence: per ogni opportunità di investimento valutata, viene definito un profilo di sostenibilità relativo sia all’operazione di investimento che alle controparti coinvolte, con riferimento alle performance gestionali ed indicatori legati ad ambiente e clima, clienti, fornitori, diritti dei lavoratori, risorse umane e corporate governance. In questa fase vengono inoltre presi in considerazione eventuali impatti negativi che gli investimenti effettuati dal gestore possono avere su fattori di sostenibilità ambientale e sociale (per maggiori dettagli, si rimanda alla “Dichiarazione sugli impatti negativi sulla sostenibilità”)
  • Monitoraggio e Reporting: in base alla natura del Fondo e degli investimenti sottostanti, sono previsti meeting periodici con le persone chiave delle società partecipate o dei progetti finanziati per discutere sullo stato e l’evoluzione degli indicatori ESG oppure con cadenza periodica si raccolgono dati delle società partecipate e/o progetti finanziati sulla base di un sistema proprietario di scoring e/o dei provider esterni specializzati, fornendo poi un’evidenza periodica degli scostamenti in miglioramento e peggioramento degli effetti negativi sugli investimenti dei fattori di sostenibilità sulla base di KPIs predefiniti in linea con i regolamenti SFDR – UE 2088/2019 e Tassonomia – UE 852/2020 (per maggiori dettagli, si rimanda alla “Dichiarazione sugli impatti negativi sulla sostenibilità”)

“La sostenibilità è perseguita attraverso una costante e continua integrazione dei rischi ESG in ogni fase del processo di investimento: scounting, due diligence, monitoraggio e reporting”

Intendiamo dunque assumere un ruolo attivo nella creazione di un futuro sostenibile, specializzandoci in fondi di investimento alternativi (FIA) illiquidi innovativi, contribuendo al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile promossi dalle Nazioni Unite, a supporto della transizione energetica, del rispetto dell’ambiente, dello sviluppo sociale urbano, del miglioramento della salute, del progresso e dell’innovazione tecnologica.
In qualità di firmatari dei PRI (Principles for Responsible Investments), dichiariamo di osservare le linee guida in materia di due diligence e reportistica promosse dalle Nazioni Unite per supportare lo sviluppo di investimenti responsabili. Infatti, predisponiamo annualmente un report, “Public Transparency Report”, il cui obiettivo è quello di dare disclosure dell’adesione, da parte della società, ai principi ESG nell’ambito dell’analisi finanziaria e dei processi di decisione riguardante gli investimenti, nonché nelle politiche e pratiche di azionariato.
Inoltre, fondiamo le nostre attività di due diligence e reporting sugli standard promossi dal GRESB, per gli investimenti in infrastrutture e in real assets, e dal SASB, per gli investimenti in equity in società partecipate.

“Contribuiamo al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile promossi dalle Nazioni Unite, a supporto della transizione energetica, del rispetto dell’ambiente, dello sviluppo sociale urbano, del miglioramento della salute, del progresso e dell’innovazione tecnologica”

ALTERNATIVE CAPITAL PARTNERS SGR SPA

è una società di gestione del risparmio autorizzata e supervisionata da Banca d’Italia e CONSOB